Corso di perfezionamento privacy e GDPR: Regolamento Europeo 2016/679

Diritto alla privacy e alla protezione dei dati

Avv. Livia Aulino

Le origini del concetto di privacy nell’esperienza americana, europea ed italiana.

Nella seguente lezione saranno trattate le origini del concetto di privacy, confrontando l’esperienza Americana, Europea ed Italiana.

Saranno analizzati i primi riconoscimenti normativi del diritto alla riservatezza a livello nazionale, comunitario ed internazionale; nonché le prime pronunce giurisprudenziali sul tema.

Verrà, altresì, esaminato il diritto alla protezione dei dati personali, che nasce come corollario del diritto alla riservatezza e si estende, in particolare, con lo sviluppo delle comunicazioni elettroniche, degli strumenti di archiviazione dei dati e più in generale della tecnologia.

Con l’avvento di Internet, infatti, i dati personali vengono raccolti in tempi sempre più rapidi e a costi più bassi, generando un potenziale infinito di informazioni che necessitano di una tutela.

Inoltre, saranno approfondite le principali fonti normative che storicamente hanno tutelato il diritto alla protezione dei dati personali, inteso come diritto alla vita privata rispetto al trattamento automatizzato dei dati di carattere personale.  In particolare, ci si sofferma sulla direttiva UE n. 46 adottata nel 1995 (cd Direttiva Madre), con cui vennero imposti alcuni principi generali in materia di data protection, cui gli Stati Membri dovevano adeguare la propria legislazione nazionale. In Italia è stata attuata con con la L. n. 675 del 31 dicembre 1996, poi abrogata dal Codice Privacy (L. n. 196/2003).

L’oggetto della direttiva, così come stabilito all’art. 1, era di garantire la tutela dei diritti e delle libertà fondamentali delle persone fisiche ed in particolare del diritto alla vita privata, con riguardo al trattamento dei dati personali.

L’evoluzione normativa ha portato a riconoscere ufficialmente rango primario al diritto alla protezione dei dati personali con l’adozione nel 2000 della Carta Europea dei diritti fondamentali, riconosciuta come valore giuridico di trattato dal successivo Trattato di Lisbona del 2009; il Trattato, inoltre, all’art. 16, proclama l’autonomia del diritto fondamentale alla protezione dati.

Questa evoluzione normativa, accompagnata da un’evoluzione giurisprudenziale – di cui si citano alcuni casi più rilevanti – hanno portato all’adozione del Regolamento Ue n. 679/2016 (cd. GDPR) in vigore dal maggio 2018.

Per completare questa lezione clicca su “Complete” in fondo alla pagina.

 

Materiali

Direttiva 95/46

Sentenza Google Spain

Right to privacy